Affrontare gli imprevisti elimina l’ansia.

LA REAZIONE POSITIVA DI FRONTE AGLI IMPREVISTI…FA STAR BENE

 

DSC00557

Spesso la nostra sofferenza è determinata dalla delusione che proviamo quando le cose non vanno come vorremmo o da eventi che ci scombinano i piani.

Tendiamo a prevedere, immaginare e questo è condizionato dai nostri desideri che vorremmo si realizzassero subito  e nella forma che più ci soddisfa , almeno in teoria. Poi se la cosa sperata si verifica non sempre ne siamo soddisfatti.

L’anticipazione non sempre è una buona cosa. Va bene essere organizzati, pianificare  per essere efficienti, ma a volte per alcuni aspetti meglio essere flessibili e attende gli scenari, prevedendo eventuali imprevisti. Questa apertura aiuta ad accogliere le situazioni e a viverle per come sono, mostrandosi entusiasti e capaci di adattarsi. Il  nostro modo di affrontare le cose, infatti, lascia un segno e ci comunica che siamo competenti, che abbiamo le capacità per gestire le difficoltà. Non possiamo riconoscere di saper fare se non ci impegnano, se non sfruttiamo al massimo le abilità, ma pensiamo di aver bisogno di aiuto, ci appoggiamo agli altri o non ci avventuriamo in nessun percorso nuovo. Ecco allora che ci sono persone, che non prendono il treno da soli, non girano fuori del proprio ambiente, sono resistenti alle novità, parchè sono in ansia, temono tutto e sono spaventati da quello che potrebbe succedere.

E’ poi frequente vedere reazioni esagerate di fronte a degli inconvenienti. E’ certo normale star male all’inizio, ma poi bisogna usare la  razionalità, ridefinire tutto per accorgersi che si può  in ogni circostanza trovare il modo di cavarsela. Niente è perso o irreparabile, ma ovviamente dipende da quello che noi riusciamo ad accettare.

Se noi vogliamo il controllo, il potere di decidere tutto, di stabilire le regole in ogni momento, viviamo sotto pressione e temiamo che le cose possano sfuggirci di mano, se invece diventiamo protagonisti dei nostri progetti, ma lasciamo che il contorno si definisca piano piano e invece del potere su tutto, mostriamo interesse, ci coinvolgiamo, prendiamo il bello di quello che ci si propone, allora saremo ricchi dentro e sereni di fronte agli eventi sconosciuti.

 

DSC00263

Supponiamo che siamo in ansia per un viaggio, che ci spaventa l’idea di non trovarci bene, di non sapersi orientare o di non ritrovare le proprie comodità o abitudini. E’ chiaro che questa tensione ci farà stare in allerta e poco sereni, perchè se non dovessimo avere i confort sperati ci sentiremmo a disagio. Ma se riuscissimo a coinvolgerci davvero, non è così grave che la colazione sia diversa da quella solita, che una città sia meno bella del previsto.  Sarà quella una buona occasione per leggere, per documentarsi ancora e ricercare qualche bellezza nascosta o per cambiare itinerario.

NON TUTTI I MALI VENGONO PER NUOCERE non è solo una frase fatta. Cose negative non volute a volte ci aiutano ad apprezzare aspetti che non ci immaginavamo dei fatti accaduti e la conclusione di qualcosa può essere l’occasione buona per aprire nuove porte.

Seppure d’impatto la reazione alle cose può essere forte e negativa, dobbiamo poi usare lA massimo la razionalità, che ci consente di dare un significato costruttivo a quello che ci è capitato. Una maturità che fa parte di un equilibrio raggiunto e che evidenzia la perseveranza di chi crede che può farcela, se invece di fuggire o contrastare la realtà vive la sofferenza nel presente e cerca DI MODIFICARE QUELLO CHE è POSSIBILE, PER VIVERE MEGLIO.

 

DSC00222

 

Se dei guai si presentano, non lasciamoci prendere dal panico.

–  Cerchiamo di esaminare le difficoltà e affrontiamole una per una.

– Proviamo a capire le nostre emozioni e quello che ci turba, così da non esagerare e non rendere nulla così  importante, da non poter vivere senza.

– Esprimiamo quello che proviamo.

– Diamoci da fare e non gettiamo la spugna.

– Mostriamoci sempre fiduciosi sulle nostre capacità e sulla possibilità di chiedere aiuto per acquisire maggior competenze.

Se ci diamo da fare l’ostacolo, dopo averlo individuato, compreso e approfondito saremo in grado di superarlo e questo si renderà più forti!!!!!!!

Dott.ssa Patrizia Politano - Psicoterapeuta

Dott.ssa Patrizia Politano - Psicoterapeuta

La dottoressa Patrizia Politano è Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. In più di 10 anni ha aiutato centinaia di persone ad affrontare e superare attacchi di ansia, attacchi di panico e le altre patologie psichiche derivate da stati di ansia persistente. Riceve su appuntamento (anche per telefono e via Skype), cell. 3478228233

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *