Diario delle emozioni: la ricerca dell’ansia e delle paure aiuta a liberarsene.

E’ un diario dove si possono scrivere i vissuti relativi a situazioni specifiche in modo da vedere la relazione che esiste tra certi eventi, i pensieri conseguenti e le azioni  successive.

Preoccuparsi eccessivamente di un fatto che pensiamo si verificherà a breve aumenta il malessere, invece sviluppare pensieri positivi e costruttivi aumenta il benessere. Oppure reagire in modo catastrofico a eventi che ci capitano alimenta l’angoscia e in più ci fa pensare che non ci sia nessuna soluzione.

Scrivere serve, dunque a chiarire i problemi per cercare soluzioni adeguate con azioni precise. Si cerca cioè di capire se ci sono aspetti che si possono affrontare e come. Se i primi tentativi non fossero sufficienti, allora vanno individuate soluzioni alternative. Valutare con questa procedura le vicende che ci capitano riusciamo pian piano ad accettare ciò che non si può cambiare e il primo effetto che  vediamo è la riduzione di ansia e un senso di pace.

Prendiamo alcuni esempi di come le convinzioni personali influenzano le emozioni e i comportamenti.

Situazione         MIA MADRE NON APPROVA QUELLO CHE FACCIO                 

 Emozione     RABBIA VERSO ME STESSA PERCHÉ NON FACCIO LE COSE GIUSTE

Comportamento  ACCONTENTO MIA MADRE COSI’ PARLERA’ BENE DI ME E MI  SENTIRO’ “BRAVA”.

 Bisogno                bisogno di approvazione

 ——————————————————————–

Situazione       CHIEDO AD UN AMICO DI SVOLGERE UN LAVORO PER ME

 Emozione          ANSIA PER AVER DELEGATO

 Comportamento  CHIAMO L’AMICO E GLI CHIEDO CONTINUAMENTE SE HA FATTO QUELLO CHE VOLEVO, MI ACCERTO CHE L’ABBIA FATTO BENE.

 Bisogno               bisogno di controllo

——————————————————————–

 Situazione       DEVO COMPLETARE UN LAVORO IMPORTANE

 Emozione          PAURA DI NON FINIRE TUTTO BENE

 Comportamento  MI IMPEGNO TANTISSIMO, RICONTROLLO IL LAVORO FINCHE’ NON SONO SODDISFATTO E NON MI SEMBRA PERFETTO, ANCHE RINUNCIANDO ALLE PAUSE.

 Bisogno               bisogno di essere perfetti

———————————————————————

 Dal lavoro messo nero su bianco emergono dei bisogni irrinunciabili. Che fare?

traing assertivo

 Per il bisogno di approvazione, meglio mettere dei confini; non tutto quello che facciamo può piacere agli altri e poi le critiche possono essere costruttive perché ci aiutano a migliorare aspetti che non riusciamo da soli a vedere. Il punto non è accontentare, ma valutare se l’opinione altrui la condividiamo e ci può far fare un progresso. Accogliamo l’indicazione e modifichiamo qualcosa. Ma se siamo convinti di una nostra posizione, chiariamo che la nostra visione è diversa dall’altro.

La rabbia diventa grinta, determinazione per quello che si è e si vuole fare, sebbene non ci  siamo riusciti o agli altri non sembra  buono.

 Per il bisogno di controllo, consideriamo che non tutto è prevedibile. Tollerare imprevisti e capire che a tutto c’è una soluzione è molto importante per vivere bene. O si accettano cose immutabili o si fa qualcosa per cambiare: bisogna distinguere quando si può e quando invece siamo impotenti.  E’ ovvio che fa star male l’idea di non poterci far nulla, m pian piano accettandolo smettiamo di lottare inutilmente e ci plachiamo.

L’ansia che tutto vada come decidiamo si arresta e comprendiamo che comunque andrà sarà una opportunità.

 Per il bisogno di perfezione: è utile sviluppare delle aspettative realistiche e porsi dei limiti. Non esageriamo nel pretendere troppo e diamo valore a tutto quello che facciamo. Le imperfezioni possono essere corrette, basta concedersi più tempo.

La paura di non fare bene diminuisce, perché quello che conta è l’impegno, i risultati andranno valutati e ci si  organizzerà per aumentare il tempo a disposizione o per modificare strategia per ottenere esiti migliori.

 

Dott.ssa Patrizia Politano - Psicoterapeuta

Dott.ssa Patrizia Politano - Psicoterapeuta

La dottoressa Patrizia Politano è Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. In più di 10 anni ha aiutato centinaia di persone ad affrontare e superare attacchi di ansia, attacchi di panico e le altre patologie psichiche derivate da stati di ansia persistente. Riceve su appuntamento (anche per telefono e via Skype), cell. 3478228233

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *