Stress procurato dall’ansia e meditazione

 Lo stress è una risposta fisiologica alle emergenze; uno strumento che segnala al corpo di trovarsi in condizioni di pericolo. E’ un campanello d’allarme che funziona bene se suona per un tempo breve, ma quando perdura crea un danno.  Ma la condizione di stress si controlla e si attenua grazie alla meditazione. Ricerche recenti confermano che il controllo del respiro procura enormi benefici al cuore   e quindi è bene saper che il sistema cardio-respiratorio è un punto di  equilibrio importante per al buona funzione dell’intera fisiologia.

Possiamo imparare dunque ad accelerare o rallentare il respiro volontariamente e con un accurato allenamento, facendolo quindi regolarmente e non solo in emergenza, si possono poi ottenere dei benefici sempre e non solo negli attacchi di panico.

Evitiamo di trovarci in una condizione di stress esagerato. Alcuni presagi  di un disordine che va controllato lo possiamo avere da alcuni sintomi specifici:  se alla mattina, dopo una notte di sonno non ci sentiamo affatto riposati, se ci sentiamo sempre agitati, se è diminuita o aumentata la fame, se l’attenzione è scarsa e ci si sente spesso stanchi.

DSC00220

  Meglio meditare, fare rilassamento, ma come pratica continua, non solo come attività sporadica da fare ogni tanto nel tempo libero… Mens sana in corpore sano è un principio di saggezza che corrisponde al vero.  Con la meditazione si riesce ad  accettare meglio quello che capita e a impegnarsi nella realizzazione dei propri obiettivi svincolandosi dal risultato finale. Far bene le cose dà soddisfazione in sé, non va cercato successo ricchezza o prestigio!

Bisogna fermasi per chiedersi cosa sta succedendo, per non correre sempre dando la colpa ai frenetici ritmi della vita, per creare uno sazio di riflessione di silenzio. Nel rilassamento il corpo prova meno affaticamento ritrova i suoi rimi naturali e assapora meglio le cose che vive. E in questo modo si può identificare con più chiarezza quali sono le nostre esigenze, si possono formulare dei programmi adeguati di investimento delle proprie e energie.

Un lavoro di meditazione porta poi a lavorare sulle proprie abilità, sulla propria autostima e si riesce mediante questo cammino interiore ad aumentare la fiducia in sé e nella capacità di raggiungere i risultati prefissati.

Saper di saper fare è importante e deve accompagnarsi al relax, perché se esiste questa convinzione non c’è bisogno di avere un riscontro continuo; si è pronti ad affrontare gli sforzi, a gestire il tutto con grinta e ci si prepara a farlo ogni volta dopo aver bene recuperato.

Esercizi quotidiani di rilassamento sono fondamentali per riprendere fiato, per sentirsi padroni di sé e non spossati…Niente è più urgente e più importante che star bene con sé e da qui partono le altre diverse iniziative. Meditare aiuta a pensare a ritrovare la strada smarrita e nel discorso interno si possono sciogliere i dubbi, in modo da continuare verso i propri obiettivi.

Dott.ssa Patrizia Politano - Psicoterapeuta

Dott.ssa Patrizia Politano - Psicoterapeuta

La dottoressa Patrizia Politano è Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. In più di 10 anni ha aiutato centinaia di persone ad affrontare e superare attacchi di ansia, attacchi di panico e le altre patologie psichiche derivate da stati di ansia persistente. Riceve su appuntamento (anche per telefono e via Skype), cell. 3478228233

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *